il laboratorio continua

il ‘laboratorio’ continua su ‘PICCOLI PAESI’

.

il blog della nuova ruralità

.

http://piccolipaesi.wordpress.com/

.

aggiornamenti sul familismo amorale

il posto il favore le mani sui coglioni
accompagnare con la macchina i figli a scuola
leggere il giornale sportivo sul frigo del bar
gettare le carte per terra
organizzare con cura la cresima dei figli
fare e ricevere regali orrendi
andare a messa senza crederci
dimenticare i morti
votare gli imbroglioni
uscire alle feste patronali e le sere di agosto
parlare male di chi fa qualcosa di buono
e così via
furiosamente lontani dalla dignità
dalla poesia.

*

p.s.

questo mio testo è uscito qualche giorno fa sulla bacheca di roberto saviano ottenendo 2273 “mi piace”, 797 condivisioni, 141 commenti…..

***

sono appena tornato dalla lucania, dove ho partecipato all’incontro con il dalai lama. domani 26 giugno giornata paesologica a cava dei tirreni, con proiezione di terramossa, ancora proiezione di terramossa il 27 a guardia lombardi. il 28 comincia la scuola di paesologia ad auletta—

ieri sera bellissima accoglienza a locorotondo….

carbonaria e aliano

domenica ad andretta abbiamo parlato di carbonaria e del festival di paesologia.

carbonaria si fa ad aquilonia, dal primo al 13 agosto

la luna e i calanchi si fa ad aliano, dal 7 al 9 settembre

ad aliano c’è un primo sopralluogo il 9 giugno, in occasione del premio carlo levi che mi sarà consegnato per terracarne.

il 23 settembre presenteremo il progetto alla cittadinanza.

la giornata a conza e poi ad andretta ha avuto un finale molto intenso nella pizzeria di rocco. emozioni e leggerezza…..

 

Di mestiere faccio il paesologo

Quand’era il modello culturale dominante, il mondo contadino era un giogo chiuso ed oppressivo di regole dettate dal ritmo della terra. Nato per zappare, da famiglie di zappatori, l’individuo aveva poca scelta per il suo avvenire. Il paese, luogo dell’immobilismo, immobile a sua volta, decideva ogni cosa al posto tuo. I ritmi della giornata sottostavano quieti ai rintocchi di un campanile che poca ombra faceva nei meriggiare senza nuvole. Quelli della vita li scandiva, invece, il ciclo delle stagioni con le sue piogge e i suoi venti secchi, con la neve e le foglie cadute tra i campi. Il lavoro era sudore, di quello che non ti viene Continua a leggere

Di mestiere faccio il paesologo

Quand’era il modello culturale dominante, il mondo contadino era un giogo chiuso ed oppressivo di regole dettate dal ritmo della terra. Nato per zappare, da famiglie di zappatori, l’individuo aveva poca scelta per il suo avvenire. Il paese, luogo dell’immobilismo, immobile a sua volta, decideva ogni cosa al posto tuo. I ritmi della giornata sottostavano quieti ai rintocchi di un campanile che poca ombra faceva nei meriggiare senza nuvole. Quelli della vita li scandiva, invece, il ciclo delle stagioni con le sue piogge e i suoi venti secchi, con la neve e le foglie cadute tra i campi. Il lavoro era sudore, di quello che non ti viene Continua a leggere

Di mestiere faccio il paesologo

Quand’era il modello culturale dominante, il mondo contadino era un giogo chiuso ed oppressivo di regole dettate dal ritmo della terra. Nato per zappare, da famiglie di zappatori, l’individuo aveva poca scelta per il suo avvenire. Il paese, luogo dell’immobilismo, immobile a sua volta, decideva ogni cosa al posto tuo. I ritmi della giornata sottostavano quieti ai rintocchi di un campanile che poca ombra faceva nei meriggiare senza nuvole. Quelli della vita li scandiva, invece, il ciclo delle stagioni con le sue piogge e i suoi venti secchi, con la neve e le foglie cadute tra i campi. Il lavoro era sudore, di quello che non ti viene Continua a leggere

CI HANNO RUBATO IL VENTO

Quando è uscito Controvento, ultimo libro di Antonello Caporale, ho pensato che era un’ottima occasione per aprire un dibattito in Irpinia sul tema trattata dal libro: non l’energia eolica, ma il modo in cui è stato avviato e continua ad andare avanti il suo sfruttamento. Sono passati molti mesi senza che si muovesse una foglia, insomma Controvento si è trovato di fronte il vento della rassegnazione e della sfiducia: nessuna iniziativa nei paesi dell’Irpinia d’Oriente, che ormai è la capitale nazionale per questo tipo di attività. Continua a leggere

la banalità del bene

quando sono andato a registrare alla rai le poesie che adesso stanno andando in onda

il curatore mi ha detto che sicuramente avrei avuto molte telefonate. io gli ho detto che si sbagliava, che non mi avrebbe telefonato nessuno. e così è stato. in verità neppure io mi sono preoccupato di vedermi. ho considerato l’evento in qualche modo trascurabile, per una sorta di conformismo al disincanto. si può trafficare con la poesia ma a condizione che resti un fatto tuo privato. la dimensione pubblica deve essere riservata a ben altri tempi: pensate all’incredibile ronzio mediatico intorno alla neve a roma.

quello che voglio dire è semplicemente che non dobbiamo cedere il nostro entusiasmo per adeguarci a chi vuole ridurre la vita a una serie di incombenze e divertimenti. in me non c’è questa partizione. è un’avventura che non ha un’attimo di tregua, è una vicenda colossale e la poesia mi pare una delle poche possibilità che abbiamo di registrare in maniera non banale il nostro essere qui. certo che ce ne sono anche altri, ma quando sono volti al bene hanno lo stesso destino della poesia…..

armin

 

PETIZIONE PUBBLICA: NO al FOTOVOLTAICO sui TERRENI AGRICOLI

PETIZIONE PUBBLICA: NO al FOTOVOLTAICO sui TERRENI AGRICOLI.

COLORI d'AUTUNNO a Sant'Andrea di Conza

 

 

 

 

COLORI d’AUTUNNO a Sant’Andrea di Conza

.

viaCOLORI d’AUTUNNO a Sant’Andrea di Conza.

COLORI d’AUTUNNO a Sant’Andrea di Conza

 

 

 

 

COLORI d’AUTUNNO a Sant’Andrea di Conza

.

viaCOLORI d’AUTUNNO a Sant’Andrea di Conza.

La malanotte, 30 anni dopo

La malanotte, 30 anni dopo

viaLa malanotte, 30 anni dopo.

CAIRANO 7X 2010 (via COMUNITA' PROVVISORIA . paesi .. paesaggi … paesologia)

CAIRANO 7X 2010 L'avventura del nuovo Cairano 7x prende forma. Mercoledì ad Avellino, alle ore 11,oo nella sede dell'Amministrazione Provinciale in pIazza Libertà, conferenza stampa di presentazione e di avvio. E' online il sito web di Cairano 7x 2010. Ogni commento, ogni approfondimento, ogni riflessione è bene , che almeno per tre settimane, si spostino anche nell'altra casa virtuale. E' un modo per sedimentare materiali buoni per la memoria futura , concretiz … Read More

via COMUNITA' PROVVISORIA . paesi .. paesaggi … paesologia

CAIRANO 7X 2010 (via COMUNITA’ PROVVISORIA . paesi .. paesaggi … paesologia)

CAIRANO 7X 2010 L'avventura del nuovo Cairano 7x prende forma. Mercoledì ad Avellino, alle ore 11,oo nella sede dell'Amministrazione Provinciale in pIazza Libertà, conferenza stampa di presentazione e di avvio. E' online il sito web di Cairano 7x 2010. Ogni commento, ogni approfondimento, ogni riflessione è bene , che almeno per tre settimane, si spostino anche nell'altra casa virtuale. E' un modo per sedimentare materiali buoni per la memoria futura , concretiz … Read More

via COMUNITA' PROVVISORIA . paesi .. paesaggi … paesologia

S.U.D., un partito di cittadini per l'Irpinia

Cari amici,

il manifesto politico a sostegno della candidatura di Andrea Forgione a Segretario Provinciale del Partito Democratico di Avellino, allegato alla presente, non nutre l’ambizione di essere esaustivo ma vuole essere una sorta di canovaccio per un lavoro che vogliamo si apra alla collaborazione dei cittadini, dei simpatizzanti e degli iscritti, attraverso critiche, suggerimenti, idee, valutazioni. Chiunque vorrà partecipare alla stesura finale del manifesto, che avverrà nella prima settimana di ottobre, lo potrà fare inviando una e-mail all’indirizzo partitodemocraticoav@libero.it . Saremo lieti di recepire i vostri suggerimenti perché la democrazia partecipativa è un bene di tutti.

Cordiali saluti

Antonio Petruzzo, delegato provinciale PD

Manifesto politico a sostegno della candidatura di Andrea Forgione

a Segretario Provinciale del Partito Democratico di Avellino 

S.U.D.

Un partito di cittadini per un’Irpinia

Solidale Unita Democratica

  

Coordinatore del Manifesto: Dott. Roberto Palermo.

Hanno partecipato: Virginia Barbieri, Mario Di Rienzo, Andrea Forgione, Raffaele Giusto, Angelo Oliveto, Prof. Ing. Antonio Petruzzo, Angela Storti

Le donne e gli uomini di questa provincia, i giovani e gli anziani, l’Irpinia del lavoro e dell’impresa, delle professioni e della cultura, in una parola l’intera società civile ha bisogno di uno strumento politico partecipato utile per cambiare le condizioni di arretratezza e di mancato sviluppo di cui storicamente la nostra provincia soffre.

Continua a leggere

S.U.D., un partito di cittadini per l’Irpinia

Cari amici,

il manifesto politico a sostegno della candidatura di Andrea Forgione a Segretario Provinciale del Partito Democratico di Avellino, allegato alla presente, non nutre l’ambizione di essere esaustivo ma vuole essere una sorta di canovaccio per un lavoro che vogliamo si apra alla collaborazione dei cittadini, dei simpatizzanti e degli iscritti, attraverso critiche, suggerimenti, idee, valutazioni. Chiunque vorrà partecipare alla stesura finale del manifesto, che avverrà nella prima settimana di ottobre, lo potrà fare inviando una e-mail all’indirizzo partitodemocraticoav@libero.it . Saremo lieti di recepire i vostri suggerimenti perché la democrazia partecipativa è un bene di tutti.

Cordiali saluti

Antonio Petruzzo, delegato provinciale PD

Manifesto politico a sostegno della candidatura di Andrea Forgione

a Segretario Provinciale del Partito Democratico di Avellino 

S.U.D.

Un partito di cittadini per un’Irpinia

Solidale Unita Democratica

  

Coordinatore del Manifesto: Dott. Roberto Palermo.

Hanno partecipato: Virginia Barbieri, Mario Di Rienzo, Andrea Forgione, Raffaele Giusto, Angelo Oliveto, Prof. Ing. Antonio Petruzzo, Angela Storti

Le donne e gli uomini di questa provincia, i giovani e gli anziani, l’Irpinia del lavoro e dell’impresa, delle professioni e della cultura, in una parola l’intera società civile ha bisogno di uno strumento politico partecipato utile per cambiare le condizioni di arretratezza e di mancato sviluppo di cui storicamente la nostra provincia soffre.

Continua a leggere

I CANDIDATI IRPINI DEL PD ALLA CAMERA RISPONDONO A ROSETTA D’AMELIO

Pubblicato da Bernardino Tirri su Giugno 10, 2008

Su un quotidiano locale di qualche giorno fa è stata riportata una dichiarazione virgolettata di Rosetta D’Amelio sulle candidature espresse dal P.D. alle ultime politiche. “IO NON SO ANCORA QUEI CINQUE NOMI DA DOVE SONO USCITI”

è quanto avrebbe dichiarato l’ex Sindaco di Lioni che –ricordiamo- interruppe il suo mandato, portando il suo paese di nuovo alle urne, perché “nominata” Consigliere Regionale, quindi “nominata” Assessore da Bassolino, quindi dimessasi da Assessore per essere nominata alla Camera e, non essendo stata “nominata”, si dice sia stata fresca destinataria di altra “nomina” da parte di Bassolino.

Se fosse vera quest’ultima notizia ci farebbe piacere, anche se ancora non sappiamo da dove sia uscito il suo nome in tutte queste occasioni. Non ci interessa, né ci siamo mai posti questa legittima domanda.

Sappiamo che “quegli altri cinque nomi” sono stati decisi, in una riunione congiunta, dall’Assemblea e dalla Direzione del Partito alla quale era presente anche un’agitatissima D’Amelio.

Non spetta a noi esprimere qualsivoglia giudizio sulle capacità e sulle qualità umane, politiche e professionali di”quei cinque nomi”, così come preferiamo non fare sul sesto, inconfutabile, nome della D’Amelio. Spetta a noi ed a tutti i democratici irpini sottolineare che la mancata candidatura della più volte “nominata” D’Amelio, da qualcuno considerata insostituibile anche a dispetto del regolamento, ha privato la nostra provincia di un deputato democratico irpino.

 “O lei o nessun altro” è stata la risposta ai Dirigenti regionali e nazionali partita da qualche segreta stanza irpina!

Abbiamo constatato, con evidenti sconcerto e rammarico, che questo inspiegabile fatto è argomento sul quale si sorvola dolosamente e con trasversali complicità.

In tutto questo una cosa è certa: “quei cinque nomi”, dietro i quali ci sono persone con il loro bagaglio di esperienze umane, professionali e politiche, si sono spesi con tutte le loro energie in una competizione elettorale difficile che molti speravano fosse anche disperata.

In Irpinia è andata meglio di quanto potessimo pensare grazie all’impegno di tanti cittadini e di “quei cinque nomi”e nonostante la campagna elettorale, per più di qualcuno, sia cominciata solo tre giorni prima del voto e sia stata caratterizzata da palesi desistenze.

 

Franco Arminio

Emiliana Mannese

Donatella Martino

Michele Marzullo

Francesco Maselli

CONGRESSO PD

Rispetto all’imminente congresso del PD, considerati i commenti pervenuti e gli incontri avuti,  il LABORATORIO DEMOCRATICO non intende prendere nessuna posizione collettivamente intesa.

Per ora ognuno si regola come meglio crede rispetto al fatto di aderire o meno al partito.

Ovviamente per il futuro niente ci impedisce di riprendere la discussione collettiva nel caso ne avvertissimo il bisogno.

– – –

questo blog ha in un certo senso esaurito la sua funzione; continueremo ad incontrarci e a scrivere sul blog collettivo della COMUNITA’ PROVVISORIA, il blog paesologico  http://comunitaprovvisoria.wordpress.com

E' RINVIATO l'INCONTRO di VILLAMAINA

LABORATORIO DEMOCRATICO

 

L’INCONTRO PREVISTO DOMANI A VILLAMAINA

E’ RINVIATO AD ALTRA DATA

 

Chi vuole mettere un commento può farlo sul blog o rispondere alla presente.

Questi alcuni commenti pervenuti finora.

 

– – –

 

Carissimi,

La comunità provvisoria è viva e vegeta. Il laboratorio democratico ha esaurito la sua funzione.

E’ meglio prenderne atto. Per quanto mi riguarda, il mio modesto impegno politico prosegue

con il circolo democratico di Nusco. Ho sempre creduto nella politica dal basso.

Fraterni saluti.

giovanni

 

Cari,

vi ringrazio per avermi invitata a partecipare, ma sono impegnata con un’altra riunione sul tema

“una nuova Regione” che si terrà ad Avellino domenica alle ore 18.00.

Alla prossima, un saluto.

Teresa

 

Amici,

la domenica lasciamola come festa dedicata alla Famiglia e al Signore

organizziamo gli incontri, se per voi fa lo stesso, di sabato

Tonino

 

Non ha senso confluire col Laboratorio, creatura autonoma, fantasiosa e critica,

nel PD, in Campania luogo di ombre,

in Irpinia luogo di riti orfani di antichi sacerdoti.

Fondiamo il Laboratorio con la Comunità e restiamo coscienza libera e critica in questo

difficile momento sociale.

Luigi

 

Invitiamo Franco e il Laboratorio a tenersi lontano dal partito democratico fino a che non si dimetteranno

Bassolino, Iervolino, Anzalone e De Simone.

gruppo ragazzi del formicoso

 

Carissimi,

vi invito a riflettere: non una lettera, ricordo quella sulla richiesta di dimissioni di Rosato dall’ASL di avellino,

poi ricordo quella con richiesta di dimissioni di Bassolino, e quella inviata a Giordano dell’ASL di ariano,

poi a Iannuzzi e al aPD,

né, ultimamente quella diretta al Presidente della repubblica in merito ai rifiuti,

ce ne fu una diretta a chiedere le dimissioni del direttore ente turismo avellino,

e poi tanti bei contributi di discussione sui rifiuti, su pustarza, sul formicoso, sul parco d’irpinia e d’oriente,

non una sola lettera vostra (nostra visto che abbiamo sempre associato almeno 30 firme)

è stata mai pubblicata sul sito del PD avellino o è stata oggetto di dibattito all’interno del PD.

che senso ha allora portare vigore e intelligenze ad un partito già morto ?

a.v.

 

Caro Franco,

vi invito a rafforzare la comunità provvisoria e ad andare avanti con idee propositive come quella del parco regionale

e dell’organizzazione di un’estate culturale alternativa e fatta dal basso.

Gianna